Intervento alla cataratta

FOX III Laser mit Handstück

Cosa è la cataratta?

La cataratta è l'handicap visivo più comune al mondo. La cataratta insorge con l’avanzare dell’età, in seguito a ferite, a traumi oculari gravi o in seguito ad una eccessiva esposizione ai raggi solari. Il sintomo più comune è l’annebbiamento della vista, difficoltà a leggere e sensazione di fastidio se si è sottoposti a luce intensa di notte.

In presenza di cataratta non esistono cure od occhiali in grado di farla regredire. Finora l’unico trattamento valido è di tipo chirurgico.

 

Come viene eseguito l'intervento alla cataratta?

Da più di trent’anni l'intervento alla cataratta è la pratica chirurgica più frequente al mondo e in Germania sono più di 800.000 i pazienti che si sottopongono a questo tipo di intervento senza avere complicazioni. La facoemulsificazione che impiega ultrasuoni per rimuovere il cristallino opaco, è certamente la tecnica più sicura oggi conosciuta per l’intervento alla cataratta.

Il cristallino opaco viene sostituito con un cristallino artificiale di materiale plastico, detto lente intraoculare) ( IOL = Lente intraoculare).

L'intervento avviene in anestesia locale e dura dai 10 ai 20 minuti. In generale si possono riprendere  le normali attività quotidiane senza limitazione alcuna.  La stabilizzazione del risultato visivo si completa dopo 3 mesi circa.


Quali sono i maggiori vantaggi del Laser a Nanosecondi per l'intervento alla cataratta?

Il laser CETUS rappresenta un approccio totalmente nuovo per il trattamento della cataratta. La lente viene ugualmente frammentata e rimossa ma la maggiore differenza sta nel procedimento. Con la  facoemulsificazione tradizionale l’occhio è altamente esposto ad una fonte di energia e il calore che si viene a creare può portare alla perdita delle cellule corneali (cellule endoteliali) e ad edemi. La nuova tecnologia laser offre ai pazienti una alternativa molto più delicata alla terapia ad ultrasuoni. Durante l'intervento alla cataratta effettuato con il Laser a Nanosecondi l’energia viene rilasciata specificamente e può essere variata dal chirurgo. Di conseguenza l’impatto termale può essere ridotto ai minimi termini. Il tessuto endoteliale viene protetto e i tempi di guarigione sono più veloci ed efficienti.

La sicurezza ha la maggiore priorità in qualsiasi procedura chirurgica. In questo campo particolare è importante seguire alcune norme igieniche. Ogni paziente ha un proprio equipment personale; I manipoli utlizzati sono di tipo “usa e getta”. Il rischio di infezioni viene ridotto in questo modo ai minimi termini. Specialmente i pazienti affetti da gravi patologie all’occhio (Cornea guttata, Distrofia di Fuchs) vengono così salvaguardati e protetti da eventuali infiammazioni che potrebbero danneggiare la struttura dell’occhio.

I Vantaggi

  • Chirurgia individuale
  • Processo di guarigione veloce
  • Rischio minimo di infezione
  • Riduzione degli effetti collaterali dovuti al riscaldamento della cornea del paziente
  • Impatto minimo sui tessuti corneali
  • Rischio minimo di rottura capsulare

 

Chi è lo specialista a cui rivolgersi?

Informazioni per gli Oftalmologisti

Vi invitiamo presso uno dei nostri centri specializzati per una dimostrazione del nostro laser per discutere e rispondere a tutte le domande inerenti a questa nuova tecnologia

Intervento alla Cataratta